Tanti Cari Auguri di Buona Pasqua




Comunicato: 20 marzo 2018 Gruppo IREN – firmati accordi Gps – WFM

 

Accordo GPSDownload

Accordo WFM –  Download

 

.




Comunicato: FIADEL e CSA a sostegno delle DONNE – Non solo 8 marzo ….

.

Festa delle Donne

non solo 8 Marzo…..

Per FIADEL e CSA, che da sempre sono attenti a tutte le maggiori problematiche sociali emergenti, la Festa delle Donne dell’8 marzo rappresenta un momento di grande importanza per rilanciare il dibattito sulla condizione della donna, non solo in ambito lavorativo, ma soprattutto nel contesto della società odierna.

In particolare, dopo esserci battuti – nell’ambito del rinnovo dei nuovi CCNL, Utilitalia, Fise Assoambiente e Funzioni Locali – per creare condizioni organizzative orientate al benessere delle dipendenti, con attenzione alle situazioni di disparità e disagio, e di contrastare ogni forma di discriminazione e violenza, diretta od indiretta, che possa discendere dai diversi fattori di rischio legati alle condizioni di lavoro, riteniamo ora necessario ampliare la visuale e le prospettive di intervento.

Purtroppo – come avemmo modo di rilevare in occasione dell’ultima Giornata internazionale contro la violenza sulle donne – le varie leggi che si sono susseguite per prevenire e punire i fenomeni di violenza pubblica e privata che colpiscono, in maniera sempre più frequente e brutale, le donne di qualsiasi età, si sono dimostrate in buona parte inefficaci.

Pertanto, FIADEL e CSA stanno predisponendo un sistema di verifica sulla legislazione vigente in materia, che passerà attraverso un confronto costante con le strutture territoriali, per poi promuovere le riforme che si riterranno più adeguate.

Di tale iniziativa renderemo informazioni più dettagliate proprio in coincidenza con l’8 marzo, per dare un messaggio forte alle lavoratrici, a tutte le donne di questo Paese, ritenendo che questa sia una battaglia da affrontare nell’immediato, di cui tutti insieme dobbiamo farci carico.

In bocca al lupo a tutte le donne e i più vivi auguri per un futuro migliore.

Il Segretario Generale

Francesco GAROFALO

.




Comunicato: FASDA – Video Tutorial #1

 

Come registrarsi al portale UniSalute  Video-Tutorial

Come prenotare una prestazione Video-Tutorial

Come richiedere un rimborso Video-Tutorial

SERVIZI ONLINE E MOBILE

Tanti comodi servizi a tua disposizione 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno.

Sul sito www.unisalute.it all’interno dell’Area clienti puoi:

  • prenotare presso le strutture convenzionate da UniSalute per il Fondo FASDA varie prestazioni previste dal tuo Piano sanitario non connesse ad un ricovero e ricevere velocemente la conferma dell’appuntamento;
  • verificare e aggiornare i tuoi dati e le tue coordinate bancarie;
  • chiedere i rimborsi delle prestazioni e inviare la documentazione direttamente dal sito (upload);
  • visualizzare l’estratto conto con lo stato di lavorazione delle richieste di rimborso;
  • consultare le prestazioni del proprio Piano sanitario;
  • consultare l’elenco delle strutture sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo FASDA;
  • ottenere pareri medici.

 




I ringraziamenti della Famiglia Dragotto




Antonino Dragotto ci ha lasciati

.

Con profondo dolore, diamo annuncio della scomparsa dell’amico e collega Antonino Dragotto, Segretario Nazionale Vicario della Fiadel.

Uomo di grande serietà e spessore politico, Dragotto è stato sempre al fianco del Segretario Generale Francesco Garofalo per affrontare le grandi problematiche che hanno attraversato l’organizzazione e offrire la propria vicinanza ai lavoratori.

“Abbiamo perso un tesoro inestimabile – afferma commosso  Garofalo – un dirigente nel quale nutrivo profonda fiducia e stima. La sua figura resterà scolpita nella storia della Fiadel per la saggezza, la sensibilità e l’abnegazione dimostrate in tanti anni di attività sindacale.

Alla moglie Eugenia, al figlio Giuseppe e a tutta la famiglia, che gli sono stati vicini con affetto e lo hanno sostenuto durante la lunga malattia, invio un sincero e caloroso abbraccio, unendovi le sentite condoglianze di tutte le strutture FIADEL e CSA.”

 

Per chi volesse porgere personalmente le proprie condoglianze alla Famiglia DRAGOTTO può inviarle al seguente indirizzo: Via Monte Pellegrino, 108 – 90142 Palermo

 

A breve, saranno comunicati e il giorno e il luogo delle esequie.




La Relazione del Segretario Generale al Consiglio Nazionale FIADEL – CSA a San Benedetto del Tronto del 1,2,3 febbraio 2018

La Relazione del Segretario Generale

Francesco Garofalo

FIADEL e CSA sono e dovranno rimanere sempre un corpo unico e coeso nei confronti delle parti politiche, amministrative e sindacali, sempre pronte a far sentire la propria voce in tutte le sedi e a dare le necessarie garanzie ai lavoratori e alle lavoratrici, mantenendo la propria autonomia nello scenario sindacale e politico italiano.

Queste nostre peculiarità, infatti, sono la nostra forza. E a questo dobbiamo innanzitutto i notevoli passi avanti fatti nell’ultimo anno per guadagnare consensi negli ambienti lavorativi e stringere accordi con altre realtà sindacali.

Alle Segreterie Territoriali e ai Dipartimenti riconosco il merito di aver svolto la propria attività con passione, competenza e dedizione, anche sacrificando qualcosa a livello personale, perché ciò non solo ha avuto riflessi sul positivo andamento dell’attività sindacale in senso stretto, ma altresì ci ha consentito di fare la differenza.

Vanno posti innanzitutto in rilievo i risultati delle elezioni RSU svoltesi nell’ottobre scorso, dove FIADEL si è affermata ai vertici del settore Igiene Ambientale, primeggiando in regioni importanti quali Lombardia, Lazio e Campania e ottenendo ottimi riscontri in tutte le altre regioni. Risultati che permettono alla FIADEL di raccogliere finalmente i frutti del capillare lavoro svolto in questi anni, consolidando la propria posizione fra le prime organizzazioni sindacali di settore e di rafforzare notevolmente la propria rappresentatività di categoria.

Un successo che dimostra la grande fiducia che gli iscritti e tanti non iscritti hanno nei nostri confronti. E ritengo che il motivo principale sia nell’aver saputo mantenere, in tutti questi anni, la nostra autonomia, proponendoci ai lavoratori come un punto di riferimento reale, alternativo alle confederazioni, capace di recepirne le problematiche con immediatezza e di portare avanti le proprie idee senza condizionamenti di sorta.

Adesso, però, abbiamo un carico di responsabilità ancora più grande nei confronti dei lavoratori, iscritti e non. Pertanto, va creato al nostro interno un nuovo modello organizzativo, coeso e forte, in tutte le strutture, e va fatto un salto di qualità complessivo, mettendo le strutture territoriali nelle condizioni di affrontare le nuove sfide che si porranno in futuro.

In primo luogo, dovrà delinearsi una distinzione di posizione rispetto a coloro che non intendono portare sui tavoli, quale valore aggiunto, le rivendicazioni di Fiadel e fare fronte unico agli attacchi e alle strumentalizzazioni esterne, mirate a creare spaccature al nostro interno. Nel contempo, bisognerà creare fra le strutture territoriali una rete in sintonia con il livello nazionale.

Inoltre, si dovrà lavorare in funzione della formazione reale dei quadri vecchi e nuovi, nonché della valorizzazione dei giovani.

Altro fatto di rilievo del 2017 è stata la conclusione dell’iter del rinnovo contrattuale FISE/Assoambiente, ed entro il primo quadrimestre del 2018 del CCNL  Utilitalia .

Grandi passi avanti sono stati fatti in chiave di tutela dei lavoratori, sia dal punto di vista delle norme concernenti la tutela della salute, la diminuzione dei fattori di rischio di infortuni sul lavoro, la prevenzione delle malattie professionali, sia da quello salariale, visto che gli ultimi tre rinnovi contrattuali hanno portato complessivamente un incremento di 500 euro.

FIADEL, oltre a insistere sul miglioramento delle norme inerenti i temi appena citati, continuerà ad esercitare tutte le pressioni necessarie per far innalzare il livello di vigilanza sulla sicurezza del lavoro all’interno delle aziende – in quanto i casi di mortalità sul lavoro sono stati, nel 2017, più di uno al mese – e sull’ottenimento del contratto unico di categoria.

Quest’ultimo obiettivo è fortemente auspicato anche perché le parti datoriali hanno in comune non solo il Fondo sociale di integrazione al reddito – istituito con OO.SS, Ministero del lavoro e delle politiche sociali e Inps, che va in parallelo alla gestione INPS, per aiutare le aziende e i lavoratori nell’eventuale uscita anticipata e le aziende in crisi – ma anche la previdenza integrativa con il Fondo “Previambiente” e il Fondo di assistenza sanitaria integrativa “Fasda”. Quindi, ci sono tutte le premesse per puntare a questo traguardo, che renderebbe finalmente omogeneo il comparto Igiene Ambientale.

La relazione integrale è disponibile al seguente link:

La Relazione del Segretario Generale al Consiglio Nazionale




Il Consiglio Nazionale apre una nuova pagina di storia per FIADEL e CSA

Nei giorni 1/3 febbraio si è tenuto a San Benedetto del Tronto il Consiglio Nazionale FIADEL – CSA, a cui hanno partecipato circa 300 consiglieri di tutte le segreterie provinciali di Italia.

Una tre giorni che è stata una vera e propria convention delle nostre Organizzazioni Sindacali, in un momento strategicamente importante, per la trattativa in atto per il rinnovo del CCNL Funzioni Locali e le Elezioni RSU del prossimo aprile.

A questo proposito, in Consiglio Nazionale è stato annunciato l’avvio del tour che il Segretario Generale effettuerà per la campagna elettorale. Il primo appuntamento è previsto per il 15 febbraio, con la manifestazione del Dipartimento Scuola a Napoli. Il 23 febbraio Garofalo sarà in Emilia Romagna per un’altra manifestazione, mentre il 29 marzo saranno ufficialmente presentati i candidati alle RSU, e poi a seguire altri eventi in tutta Italia. Tutti i dettagli su questi eventi e sulle iniziative che saranno organizzate in ambito territoriale daremo tempestivamente comunicazione attraverso i nostri canali usuali.

 

 

Tornando al Consiglio, nei giorni precedenti la Segreteria Generale si è adoperata per dare il massimo risalto mediatico all’evento e ai temi di dibattito, in collaborazione con la CISAL, nel quadro di un deciso rilancio e rafforzamento dei rapporti fra FIADEL/CSA e la nostra confederazione di riferimento. Una sinergia ulteriormente consolidata dalla presenza a San Benedetto del Segretario Generale Francesco Cavallaro.

 

 

 

Dopo una prima giornata dedicata agli incontri fra Francesco Garofalo e i vari gruppi regionali, provinciali e dipartimentali, la mattinata del 2 febbraio ha preso il via con il ricordo di Michelangelo Spilotros, storico dirigente sindacale scomparso sul finire del 2017. Alla sua memoria, il Segretario Generale ha consegnato una targa nelle mani del Segretario del CSA di Bari.

 

 

Inoltre, il Segretario generale ha invitato la platea a inviare, attraverso un grande applauso, un augurio di pronta guarigione al Segretario Nazionale Vicario di FIADEL Nino Dragotto.

Il Segretario Generale Francesco Garofalo, svolgendo la propria relazione, ha inquadrato la realtà delle nostre organizzazioni sindacali nell’attuale scenario politico e sociale, che è decisamente sconfortante.

 

 

 

“In questo paese – ha evidenziato – non esistono più progetti politici e i sindacati confederali non sono stati in grado di fronteggiare il degrado della politica e di far valere il proprio ruolo rispetto alla scelte scellerate che sono state fatte dai governi che si sono succeduti in tutti questi anni. Pertanto, un numero sempre maggiore di lavoratori abbandona gli altri sindacati per sposare il nostro progetto. La prima dimostrazione è il clamoroso successo che abbiamo ottenuto con FIADEL nelle elezioni RSU 2017 per il settore Igiene Ambientale, che ora vogliamo replicare nelle votazioni per le RSU Funzioni Locali che si terranno in aprile.”

 

 

“Il nostro è un progetto ad ampio raggio, che punta a creare una continuità basata sulle idee e i valori. Perciò dobbiamo formare i giovani, aprirci al mondo esterno, entrare nel sociale, per aiutare il paese a crescere, per dare dignità ai lavoratori, molti dei quali hanno difficoltà ad arrivare a fine mese, e per dare un futuro alle famiglie e ai nostri figli.”

“Attualmente siamo impegnati sul tavolo del rinnovo del contratto nazionale Funzioni Locali, dove abbiamo presentato una piattaforma innovativa, e notiamo con soddisfazione che molte delle nostre proposte sono state recepite nel primo documento consegnatoci dall’ARAN. Ma l’obiettivo più elevato è quello di ottenere il riconoscimento della specificità di tutti i lavoratori che compongono il comparto, legandoli alle proprie funzioni.”

“Pertanto, programmi così importanti e complessi comportano la necessità di rafforzare la nostra federazione FIADEL- CSA nei settori di appartenenza, attraverso un progetto concordato con la Confederazione CISAL, a cui siamo aderenti, che – nel pieno rispetto delle rispettive autonomie – dia delle prospettive di crescita e di sviluppo alle nostre attività e ci permetta di offrire ai nostri iscritti servizi adeguati per affrontare i problemi che quotidianamente si pongono.”

A seguire, ha parlato il Segretario Generale CISAL Francesco Cavallaro, il cui intervento è sintetizzato nel comunicato stampa CISAL pubblicato in altra pagina del sito.

Dopo il pranzo, i lavori sono ripresi con le riunioni dei Dipartimenti ed è proseguita con gli interventi  dei Segretari Nazionali FIADEL e CSA,  che, nel condividere la relazione di Garofalo e i contenuti della piattaforma da noi presentata, hanno  offerto riflessioni e indicazioni molto interessanti, sulle quali il Segretario Generale si è soffermato nella sessione conclusiva del Consiglio.

Nelle sue conclusioni, Garofalo ha puntualizzato il significato del rafforzamento della sinergia con CISAL, che non intacca minimamente l’autonomia e l’identità delle nostre Organizzazioni è sarà molto utile per la nostra crescita. “Questa è una scelta strategica che non ci vincola in alcun modo e avrà solo risvolti positivi. Con il Segretario Cavallaro abbiamo un patto di ferro e un rapporto di reciproca stima, che ci permetterà di portare avanti il nostro progetto in piena sintonia e senza ingerenza, dandoci altresì la possibilità di allargare il nostro raggio d’azione.”

Quanto alla piattaforma che abbiamo presentato all’ARAN Garofalo ha precisato: “Non mi illudo che la nostra piattaforma sarà trasferita interamente nel contratto, ma mi serve per aprire una pista in vista del futuro rinnovo, ed è una provocazione rivolta agli altri sindacati in campagna elettorale RSU.”

Sulla questione economica non ha nascosto le sue preoccupazioni sulla questione salariale: “Quale amministrazione locale ci può dare, oggi, gli 85 auro? Nessuna di esse è in grado di garantirci l’aumento. Né è nelle condizioni – a causa del patto di stabilità – di assumere giovani a tempo indeterminato. E se i giovani, costretti al precariato, non hanno una stabilità, come faremo a rigenerare la macchina?”

La campagna elettorale RSU trova, dunque, uno dei suoi maggiori punti di dibattito proprio nella trattativa per il rinnovo del CCNL Funzioni Locali, con le proposte fatte dal CSA attraverso  la sua piattaforma, che ha come punti fermi la Polizia Locale, la Scuola, il riconoscimento delle specificità delle altre categorie di lavoratori  (educatori asili nido, assistenti sociali, tecnici, avvocati, ecc.) e su tutti quegli aspetti del contratto  che ancora necessitano di grandi miglioramenti. “Adesso dobbiamo darci da fare tutti quanti per rastrellare quanto più possibile e chiunque verrà con noi avrà le giuste garanzie.”

Infine, sul settore Igiene Ambientale il Segretario Generale ha sottolineato che “il successo riportato nelle elezioni RSU ha grande significato sia all’interno del sindacato, sia verso il mondo esterno.” Per quanto riguarda il contratto ha detto che “andava firmato, anche se non è l’ottimale. Quindi, non è un punto di arrivo ma di partenza, perché se da un lato esso contiene novità importanti per i lavoratori, a cominciare dall’incremento economico, dall’altro certe problematiche non sono state affrontate.”

 

Il Consiglio Nazionale apre una nuova pagina di storia per FIADEL e CSA




Comunicato: Fondo FASDA estende la copertura assicurativa anche ai PENSIONATI

Fondo FASDA estende la propria copertura assicurativa includendo, tra i beneficiari, anche i pensionati, pensionandi e i loro familiari conviventi, fiscalmente e non fiscalmente a carico, iscrivibili volontariamente al Fondo, fino all’ottantesimo anni di età.

Le prestazioni del Piano sanitario pensionati e/o pensionandi si articolano in due proposte assicurative: “Junior” e “Senior”. Le stesse, sotto il profilo qualitativo ed economico, sono modulate in relazione alla data di cessazione dell’attività lavorativa del dipendente.

Nello specifico:

  • Il Piano Sanitario Pensionati Junior è rivolto a tutti i pensionandi che a partire dal 1° gennaio 2018 cesseranno l’attività lavorativa e, nel passaggio lavoratore dipendente/pensionato, faranno transitare volontariamente la loro copertura assicurativa di lavoratore dipendente sul Piano sanitario pensionato Junior senza soluzione di continuità, ovvero ai lavoratori che nel corso dell’anno 2017 sono stati in copertura assicurativa di lavoratore dipendente per almeno un trimestre e aderiranno entro il 31 marzo 2018 al Piano sanitario pensionati Junior.
  • Periodo di transitorietà del Piano Sanitario Pensionati Junior è rivolto a tutti coloro che a partire dal 1° aprile 2018 e fino al 31 dicembre 2018 (così anche per gli anni a seguire) cesseranno l’attività lavorativa e vorranno garantirsi, senza soluzione di continuità, la copertura assicurativa del Piano assicurativo Junior.
  • Piano Sanitario Pensionati Senior è rivolto a tutti i pensionati che hanno avuto almeno un trimestre di copertura assicurativa nel periodo 1 ottobre 2014/ 31 dicembre 2016.

Per aderire è sufficiente collegarsi alla propria Area Riservata all’interno del sito www.unisalute.it. Il pensionato che da lavoratore dipendente non era registrato alla’Area Riservata dovrà eseguire preliminarmente la procedura di registrazione.

Per avere diritto alle prestazioni, il pensionato e/o il pensionando dovrà provvedere al versamento del premio specifico del Piano a lui riservato e con le modalità previste dallo stesso, a partire da lunedì 22 gennaio fino al 31 marzo 2018.

La copertura assicurativa è annuale e decorre dalle prestazioni fruite dal 1° gennaio 2018 a tutto il 31 dicembre 2018 .

Il servizio amministrativo del Fondo FASDA resta disponibile per eventuali chiarimenti o necessità ai seguenti indirizzi: Mail pensionato@fasda.it – Tel. 06 99695785.

Per maggiori informazioni clicca su:
Piano Sanitario Senior
Piano Sanitario Junior
Locandina informativa
– Circolare n. p027/18 – 15 Gennaio 2018

 

.

 

 




Comunicato: E’ scomparso Michelangelo Spilotros

.

Michelangelo Spilotros, grande e storico dirigente sindacale, di cui ho sempre apprezzato la tenacia, la competenza e la riservatezza, ci ha lasciati.

A nome mio personale e di tutte le strutture territoriali FIADEL – CSA, esprimo alla Famiglia li sensi del più profondo cordoglio.

Il Segretario Generale FIADEL

Francesco GAROFALO

 

Per chi volesse porgere personalmente le proprie condoglianze alla Famiglia SPILOTROS può inviarla al seguente indirizzo:  V.le De Laurentis n° 25 – 70124 Bari

.

 




Comunicato: Attivo Nazionale FIADEL

 

.

Attivo Nazionale FIADEL

Roma, 5 dicembre 2017

Si è tenuto il 5 dicembre a Roma presso la Segreteria provinciale di Roma l’Attivo Nazionale Fiadel. Tanti gli argomenti trattati alla presenza di numerosi dirigenti sindacali provenienti da tutta Italia.

Erano presenti il Segretario Generale Francesco Garofalo e il Segretario Nazionale e Responsabile del Settore Igiene Ambientale Luigi Verzicco, che ha aperto i lavori ponendo l’accento sugli ottimi risultati delle elezioni RSU e RLSSA; un voto che ha dimostrato la grande fiducia che gli iscritti e tanti non iscritti hanno nei riguardi della Fiadel.

Questo successo, però, ci riempie di responsabilità: oggi i lavoratori guardano alla Fiadel come una organizzazione competitiva e in grado di portare avanti le proprie idee per la salvaguardia dei diritti dei lavoratori, nel paese e nelle aziende. E questo ci impone di dare a tutti loro risposte immediate e concrete.

Ne consegue la necessità di essere organizzati e preparati e quindi di creare una squadra forte e compatta, ponendoci l’obiettivo di rimanere nel tempo uno dei primi sindacati dell’Igiene Ambientale in Italia.

Pertanto va dato un nuovo modello organizzativo a tutte le strutture, per metterle nelle condizioni di affrontare in futuro le nuove sfide che si porranno, invitandole a creare una rete in sintonia con il livello nazionale.

In termini concreti, è necessario fare un salto di qualità complessivo, trovare al nostro interno le professionalità in grado di supportare le delegazioni trattanti e di trasmetterci tutto ciò che si muove nel mondo del lavoro; veri specialisti nelle materie che sono oggetto delle discussioni da affrontare sui tavoli di trattativa.

Riteniamo che attraverso la nostra Confederazione di riferimento si possa aprire un dialogo costruttivo con gli enti preposti (Anci e i Ministeri), affinchè ci diano una presenza reale sugli argomenti da affrontare.

Chiaramente, la condizione di partenza per realizzare tutto ciò è avviare, all’interno di Fiadel, un piano di formazione costante e approfondito dei quadri sindacali. Pertanto, sarà valutata l’ipotesi di un primo corso a carattere residenziale.

In conclusione, Verzicco ha posto l’accento sulla valorizzazione dei giovani e ha fatto un richiamo forte all’unità e alla partecipazione.

Dopo l’ampia discussione che si è tenuta, il Segretario Generale ha dato risposte concrete a quanto è stato esposto, tracciando le linee da affrontare in futuro. Un futuro che non sarà facile, ma nel quale dovrà delinearsi una distinzione di posizione rispetto a coloro che non intendono portare sui tavoli, quale valore aggiunto, le rivendicazioni di Fiadel.

Come detto da tutti, nella riformulazione organizzativa che Fiadel dovrà darsi, bisognerà tenere conto non solo della formazione reale dei quadri vecchi e nuovi, ma si dovrà anche avere a riferimento una organizzazione coesa e forte, che faccia fronte unico agli attacchi e alle strumentalizzazioni esterne, mirate a creare spaccature al nostro interno, salvaguardando le scelte passate e il patrimonio della nostra organizzazione, che in tutti questi anni ha evitato di diventare una macchina burocratica.

Infine, il Segretario Generale Francesco Garofalo si è assunto la responsabilità di portare avanti tutto quanto è stato sottoposto all’attenzione nel corso della riunione odierna, nel rispetto degli indirizzi che sono stati dati dai lavoratori i quali, col loro voto, ci hanno dato fiducia. Questo richiederà una costante valutazione di quello che avviene nelle aziende, dove tanti lavoratori non hanno più il minimo rispetto.

Pertanto, Francesco Garofalo ha dichiarato di farsi garante affinchè tutti i quadri dirigenziali Fiadel assolvano tale impegno.

 

Il Segretario Generale

Francesco Garofalo

 




Comunicato: Accordo UNICO Fondo Solidarietà bilaterale 22nov2017

Loghi sindacati CGIL FP , CISL FIT RETI, UILTRASPORTI, FIADEL

Nella giornata del 22 novembre 2017 è stato sottoscritto il nuovo testo che riguarda il Fondo di Solidarietà per il 

fise assoambientesettore dei servizi ambientali in cui si applicano i CCNL 

UTILITALIA (10lug2016) e FISE ASSOAMBIENTE (6dic2016) .

Accordo UNICO Fondo Solidarietà bilaterale testo 22 novembre 2017 firmato.

Download Accordo

 

,.

 

 




Comunicato: IREN Accordo PROTOCOLLO RELAZIONI INDUSTRIALI – PdR 21nov2017

.

 

Accordi sottoscritti in data  21 novembre 2017 con il gruppo IREN

 

PROTOCOLLO RELAZIONI INDUSTRIALI Gruppo IREN _21 NOVEMBRE 2017    –    Download Accordo

–  ACCORDO Premio di Risultato Gruppo IREN  21 NOVEMBRE 2017   – Download Verbale

 

 

.

 

 




Comunicato: FiseAssoambiente – OO.SS. Segreterie Nazionali – firmato Verbale di Intesa 15nov2017

Loghi sindacati CGIL FP , CISL FIT RETI, UILTRASPORTI, FIADELfise assoambiente

 

 

Nella giornata del 15 novembre 2017 sono state firmate specifiche precisazioni modifiche/integrazioni  che sostituiscono i seguenti articoli contrattuali contenuti nell’edizione di stampa del CCNL FiseAssoambiente del 6 dic. 2016:

– Norma Transitoria Art. 17, comma 5  – Modalità di fruizione dei permessi compensativi anno 2017.

– Art. 20 comma 11 – Lavoro straordinario, festivo, notturno.

– Art. 27 comma 5 – Retribuzione e sue definizioni.

– Art. 28 comma 2 – Aumenti periodici di anzianità.

– Art. 33 comma 3, lettera e comma 4 – Indennità.

– Art. 60 lettera C – Permessi retribuiti per i componenti di Organi/Strutture territoriali e nazionali delle OO.SS. stipulanti.

Download Verbale

 




Comunicato del Segretario Generale Francesco GAROFALO

.

Segretario Generale Francesco GAROFALO

 

 

“Strepitoso risultato della FIADEL

nelle elezioni RSU e RLSSA

dell’Igiene Ambientale”

Download Comunicato

Con grande soddisfazione Vi comunico che la nostra organizzazione raccoglie finalmente i frutti del capillare lavoro svolto in questi anni consolidando, nelle elezioni RSU Igiene Ambientale pubblico e privato, la propria posizione fra le prime organizzazioni sindacali di settore.

Un risultato che testimonia la volontà dei lavoratori – espressa col voto – di continuare a dare fiducia alla FIADEL nel perseguimento degli obiettivi futuri, tra cui figura in primis la certezza dei propri diritti sindacali.

In attesa di ulteriori risultati definitivi, ma di piccole realtà, posso affermare infatti che la FIADEL – a differenza di quanto trionfalisticamente comunicato in questi giorni da alcuni sindacati confederali, lasciandoci piuttosto interdetti – si attesta al primo posto in numerose grandissime aziende in tante regioni d’Italia, quali ad esempio: Lazio (AMA Roma), Lombardia (AMSA Milano), Campania (ASIA Napoli), Veneto (Etra Padova), Piemonte (De Vizia Torino), Friuli (Sager Udine), Puglia (Barsa Barletta), Sicilia (Consorzio Seneco Catania), mentre in altre importanti realtà raggiunge il secondo posto.

Da Segretario Generale FIADEL, non posso che esprimere la massima gratitudine nei confronti dei quadri dirigenziali, dei lavoratori e delle lavoratrici, e assicuro loro sin da ora che sarà cura del sottoscritto far rispettare gli impegni assunti dai nostri quadri dirigenziali nei confronti dei lavoratori medesimi.

 

Il Segretario Generale

Francesco Garofalo

 

.